Lavare tappeti e moquette macchiate

Per pulire e lavare tappeti, passatoie, moquette e zerbini, bisogna utilizzare gli appositi detergenti che, miscelati con acqua, producono una schiuma secca, distribuendola sulla superficie con una spazzola rotante (lava tappeti elettrico). La schiuma asciugandosi si trasforma in polvere, rimuovibile rapidamente utilizzando un battitappeto.

Come affrontare le macchie

Per ripulire i tappeti dalle macchie è necessario intervenire subito e nel modo giusto. Le regole variano da macchia a macchia e di seguito indichiamo com’è possibile trattare i vari tipi di macchia che possono capitare. 

Marmellata e bibite zuccherate

Bisogna asportare l’eccesso con coltello o cucchiaio, strofinare quindi con straccio imbevuto d’acqua tiepida.

Latte, caffè e cioccolato

E’ necessario ammorbidire la macchia con glicerina, tamponare (non sfregare) quindi con acqua tiepida ed asciugare con carta assorbente.

Vino e succhi di frutta

Inumidire la zona con aceto bianco diluito e trattarla successivamente con acqua e panno pulito.

Rossetto e salse grasse

Togliere l’eccesso con coltello o cucchiaio, tamponare ripetutamente con un panno inzuppato di trielina, ripassare infine con acqua e detergente neutro, eliminare l’alone con il talco.

Urina

Tamponare con acqua tiepida, far asciugare, ripassare con acqua e detergente neutro.

Uova e gocce di sangue

Inumidire con acqua fredda tamponare con carta assorbente; se la macchia di sangue persiste, tamponare con acqua ossigenata a 12 volumi (3,6%).

Cera e paraffina

Togliere l’eccesso, passare il ferro da stiro a 130°C (nylon) interponendo della carta assorbente sempre rinnovata.

Gomma da masticare

Togliere l’eccesso, passare sulla zona con del solvente, lavare con detersivo liquido, ripassare con dell’ammoniaca e aceto bianco, asciugare premendo sulla zona trattata con dei fazzoletti di carta.

Biro e pennarelli

Inumidire la zona con un solvente, tamponare con uno straccio, asciugare premendo sulla zona trattata con dei fazzoletti di carta.

Inchiostro

Passare con del solvente, lavare con un detersivo liquido, ripassare sulla zona con ammoniaca e aceto bianco, risciacquare con acqua fredda, asciugare premendo sulla zona trattata con dei fazzoletti di carta.

Insomma, hai bisogno di trattamenti su misura per tappeti e moquette su misura!

Lavare i tappeti in lavatrice: si può?

Assolutamente no! In nessun caso è consigliabile lavare tappeti e tappezzeria in lavatrice, salvo diverse indicazioni in caso di prodotti appositamente realizzati.
In genere nessun produttore si assume le responsabilità per i danni che tale uso potrebbe causare; quindi fai attenzione e non rischiare di rovinare la tua passatoia o, addirittura, la tua lavatrice.


NOTA: queste sono regole per lavare e smacchiare tappeti (e vari) che valgono per i nostri prodotti come per la maggioranza dei prodotti del genere sul mercato,  ma alcuni produttori potrebbero utilizzare materiali diversi e potrebbero dare indicazioni differenti.


non lavare i tappeti in lavatrice

Etichettato , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *